Ciò che rende l’India una meta unica rispetto ad altre destinazioni è senza dubbio il suo ricchissimo patrimonio culturale. Un Paese che vi incanterà con la propria bellezza e diversità, vi delizierà con i propri fasti colorati, vi arricchirà con la propria cultura, vi sbalordirà con la propria modernità, vi abbraccerà con il proprio calore, e vi avvolgerà con la propria ospitalità.

Sono finito in India perché secondo me l’India è l’origine di tutto, […] è il punto di partenza di tutto […]. L’India è ancora un paese dove il divino è nella quotidianità della gente, nei gesti.

Tiziano Terzani

viaggi india

L’induismo, religione principale del paese, è praticato dall’80% circa della popolazione. La religione pervade ogni aspetto della vita indiana. Pur essendo una democrazia laica, l’India è uno dei pochi paesi al mondo in cui le strutture sociali e religiose che definiscono l’identità nazionale sopravvivono intatte da almeno 4000 anni nonostante le invasioni, le persecuzioni, il colonialismo europeo e lo sconvolgimento politico.

Confina a nord-ovest col Pakistan, a nord con la Cina , col Nepal, e col Bhutan, a est con la Birmania e il Bangladesh; la parte peninsulare è bagnata a Ovest dal Mar Arabico, a sud dall’Oceano indiano e a est dalle acque del Golfo del Bengala. Presenta una vasta linea costiera lunga 7.000 km. La diversità del terreno varia dall’altipiano della Deccan nel Sud, alle pianure piatte ed ondulanti lungo il Gange, i deserti all’Ovest e l’imponente Himalaya al Nord.

Non è possibile rimanere indifferenti all’India così come non è difficile non voler tornare in India. Ogni volta che ci tornerete scoprirete un’India nuova perché ogni volta emergeranno aspetti che vi stupiranno.